Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Manuale di autodifesa per uomini ingenui: come conquistare la “Profumiera”

La scorsa settimana ho scritto un post sulle “Profumiere” cioè le donne che la promettono ma poi se la tengono, e ho dato qualche suggerimento per riconoscerle sin da subito, ed evitarle come l’aviaria.

Troppo tardi? Vi siete già fatti avvinghiare da uno di quegli esseri diabolici e, ora, avete sviluppato una sorta di dipendenza emotiva?

Bravi tontoloni!

Vabbè, non è poi tanto grave, tanto più che esistono delle soluzioni non certo garantite ma che, talvolta, possono giovare.

La gelosia fa impazzire chiunque, anche la Profumiera

La gelosia fa impazzire chiunque, anche la Profumiera

Prima di elargirvi queste preziose perle di saggezza voglio mettere in chiaro una cosa: checché ne pensiate, le donne non sono tutte “Profumiere”. Guardatevi intorno, nonostante la crescita zero i bambini continuano a nascere e questo è un segno tangibile del fatto che, ogni tanto, qualcuna la dà!

E se avete beccato più volte delle Profumiere, fatevi delle domande! E’ un po’ come quando alcune donne sostengono che gli uomini siano tutti dei bastardi. Scommetto che il dubbio che queste donne,  se li cerchino col lanternino ‘sti bastardi, vi sia balenata, no? Certo, tra gli uomini troviamo una certa percentuale di bastardi, come tra le donne una certa percentuale di Profumiere. In genere la percentuale di Profumiere diminuisce con l’età. A 15 anni è normale essere un po’ Profumiere, ci si mette alla prova e ai ragazzetti, in fondo, non dispiace avere qualcuna con cui dare un volto alle proprie pippe. Il problema nasce quando lo status di Profumiera si protrae e affina negli anni, diventando un arma emotiva devastante.

Per conquistare la profumiera, fatela infuriare

Per conquistare la profumiera, fatela infuriare

Ma torniamo al vostro problema: una Profumiera vi ha irretiti e ora siete cotti come pere e volete conquistarla, costi quel che costi?

Ecco alcune tecniche:

1- Diventa ciò che lei vuole: la Profumiera vampirizza i bravi ragazzi ma perde la testa per i gaglioffi. Per conquistarla potete provare a assumere un aria da “bel tenebroso”. Siate riservati, tormentati e sfuggenti. Se non vi rendete ridicoli – perché, in effetti, se avete  passato anni da orsacchiotto tenerotto è difficile riuscire a essere credibili come lupo selvaggio – questo espediente potrebbe avere successo. Ma che palle però fare il bel tenebroso! E’ molto più divertente essere l’orsacchiotto tenerotto!

2- In amor vince chi fugge – la Profumiera necessita di costanti attenzioni: telefonate, sms, passaggi in auto, profferte di drink e di complimenti. Se di colpo tutto questo viene a mancare, lei cercherà di riconquistarvi e se non cederete ai primi lamentosi “Ma non mi chiami più? Ce l’hai con me?”, forse potrebbe decidersi a passare – finalmente – a vie di fatto.

3- Traditela – le Profumiere sono spesso più gelose delle legittime fidanzate, quindi se vedrà le vostre attenzioni dedicate a un’altra, darà di testa. Procurativi una donna e… Sì, lo so, se fosse facile procurarvene una, non vi fareste turlupinare dalla prima Profumiera in circolazione, ma mica ho detto che deve essere una vostra conquista! A voi basta una figurante, una complice da scritturare tra amiche, colleghe e cugine di quarto grado. Portatevela appresso e fate con lei tutto ciò che facevate per la Profumiera: chiacchiere in disparte, risatine complici, complimenti a profusione, passaggi a casa, drink offerti e… Tutto ciò manderà la Profumiera sull’orlo di una crisi isterica e, con buona probabilità, la getterà tra le vostre braccia ma…

SIETE DAVVERO SICURI CHE NE VALGA LA PENA?

Ps: se vi va, iscrivetevi alla nostra pagina facebook 🙂

https://www.facebook.com/patataridens?fref=ts

Tacchi e Taccheggi

Seguici su facebook

seguici su Facebook

Advertisements

One comment on “Manuale di autodifesa per uomini ingenui: come conquistare la “Profumiera”

  1. Pingback: Manuale di autodifesa per uomini ingenui: chiamatele gatte morte, shampiste o profumiere… In ogni caso non ve la daranno mai! | Patataridens

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: