Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Manuale di autodifesa per uomini ingenui: scegliere il regalo di Natale per lei

Cari uomini ingenui, dalla scelta del regalo di Natale per la vostra donna, dipende gran parte dell’esito  delle vostre vacanze invernali!

Patataridens ha realizzato per voi una breve e salvifica guida che vi aiuterà a orientavi non nella ricerca del regalo perfetto, bensì nella scelta del regalo senza controindicazioni.

 Gioielli: fare regali graditi (e non pericolosi) avendo un buon budget a disposizione è un gioco da ragazzi, ma la situazione si complica quando le cifre a due o a tre zeri sono impraticabili. imagesSe non potete regalare alla vostra bella un solitario che la stordisca a colpi di carati, niente paura, potrete comunque farla contenta con un gioiellino molto più modesto, purché corredato da un profondo significato. Le donne amano le storie, specie quelle che si perdono nella notte dei tempi, così un anellino d’argento con un misero lapislazzulo – valore commerciale 30 euro – diventerà un regalo unico e prezioso se le spiegherete che i sumeri chiamavano il lapislazzulo “pietra dei re” ed è per questo che avete deciso di donarlo alla vostra regina. Attenzione! Anche se la vostra donna mostrerà di gradire il regalo, il giorno dopo starà già sfrucugliando su internet per verificare l’autenticità della vostra storia. Quindi documentatevi e niente balle! Non inventate che il braccialetto di Hello Kitty, vinto con il pieno di carburante, è tale e quale a quello che Napoleone regalò a Giuseppina per San Valentino!

Le esperienze: un regalo graditissimo dalle donne sono “le esperienze da vivere insieme” come un buono per un percorso spa o l’abbonamento ai musei cittadini. Ricordate però che l’esperienza deve essere rigorosamente condivisa quindi, se opterete per la tessera musei, dovrete necessariamente prenderla anche per voi (e conseguentemente pupparvi le relative visite). Se prendete la tessera soltanto per lei, sarà come dire: “Ti regalo questa tessera, così saprai cosa fare mentre io sono allo stadio!”

I vestiti: regalare un vestito è l’azione più scellerata che possiate compiere a Natale!  Sì, lo so a cosa state pensando: voi sapete benissimo che vestito prenderle. Qualche settima fa, siete andati a passeggiare in centro e lei si è bloccata davanti a una vetrina come colta da sindrome di Stendhal. “Guarda!” ha detto sbavando e tendendo la pargoletta mano verso l’oggetto del desiderio, “non è un vestito stupendo?” Be’ signori, quello sarà anche un vestito stupendo, ma potrebbe essere la vostra rovina. Mi ha preso per una balena?I vestiti, infatti, hanno una sgradevole e pericolosissima caratteristica: la taglia!  Voi conoscete la taglia della vostra donna? Ma certo, la vostra donna porta la 42, ovvero la taglia che l’80% delle donne dichiara di avere (il restante 20% ha davvero la 42 e, infatti, giura di avere la 40).  Ma facciamo pure finta che la vostra compagna abbia davvero la taglia che ha dichiarato be’, in tal caso non illudetevi che una 42 sia sempre identica e immutabile per ogni modello e marca d’abito! Insomma, il vestito potrebbe non andarle bene!

“E che c’è di male?” direte voi. “Se non le va bene basterà conservare lo scontrino così potrà andarlo a cambiare.”

Ma allora non avete proprio capito niente! Se quel dannato abito risulterà stretto, la vostra donna si sentirà umiliata e finirà per passare il resto delle feste chiusa in camera a piangere! E se invece l’abito dovesse risultare largo? In quel caso lei si offenderà pensando che le stiate dando della cicciona e sarete voi a passare il Natale chiusi in camera a frignare!

Seguici su facebook

SEGUICI SU FACEBOOK

Advertisements

4 comments on “Manuale di autodifesa per uomini ingenui: scegliere il regalo di Natale per lei

  1. Pinocchio non c'è più
    December 19, 2013

    Me lo sono stampato e l’hoincorniciato in camera. Sono sicuro che mi tornerà utile prima o poi. Più “prima”.

    • Desy
      December 19, 2013

      SSe ti serve aiuto dicci che regalo farai e noi ti diremo che fine farai 🙂

      • Pinocchio non c'è più
        December 19, 2013

        ahahah…a volte scoprire il proprio futuro puo’ essere devastante. Comunque collanina in acciaio con il simbolo dell’infinito. Se mi volete bene però, fate la vostra previsione, chiudetela in una busta e svelatemi il contenuto il giorno 26. In perfetto stile Giucas Casella.

      • Desy
        December 20, 2013

        Il simbolo dell’infinito? E’ un po’ minaccioso, suona come: “Non ti libererei mai di me muaahhh muahhh (risata sardonica)!”
        Credo che le piacerà, talvolta siamo un filo masochiste 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: