Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Chi vuol esser milionario sposi mia figlia (lesbica)

C’era una volta, molto molto lontano, un vecchio re con una figlia bellissima che, per un crudele incantamento, non poteva sorridere. Il buon vecchio sovrano aveva consultato senza risultati medici, maghi e indovini e, infine, aveva promesso il suo regno e la mano della figlia a chi fosse riuscito a farla sorridere.

Questo era più o meno l’inizio di una favoletta che da bambina ascoltavo su un gracchiante 45 giri. Avete presente? A mille ce n’è, nel mio cuore di fiabe da narrar…

Quella favola, in termini un tantino meno poetici, si ripete ai giorni nostri. Il protagonista è un anziano re, o meglio un re dell’edilizia che vive in un paese molto molto lontano, Hong Kong.

L’anziano miliardario, ha infatti promesso circa cento milioni di euro a colui che conquisterà la mano della sua bella primogenita.

La bella principessina, Gigi Chao, figlia trentaquattrenne del settantasettenne Cecil Chao, non è affatto una fanciulla triste anzi, vive a Parigi felice e contenta con Sean, la compagna con la quale ha una relazione da circa nove anni.994301-gigi-chao

Il vecchio Cecil ci aveva provato già nel 2012, offrendo sessantacinque milioni di dollari all’uomo che fosse stato in grado di convertire all’eterosessualità la figlia Gigi che, in quel periodo, aveva appena convolato a giuste e saffiche nozze con Sean Eav, una nota attivista per i diritti delle minoranze sessuali.

Gigi e Sean (due nomi che sembrano maschili, buffo eh?) se l’erano giustamente presa a male e il vecchio Cecil si era giustificato dicendo che da padre sensibile (e aggiungerei poco invadente) qual era, non avrebbe mai costretto la figlia a sposare un uomo del quale non fosse innamorata. L’obiettivo del padre era semplicemente far sì che molti uomini, attratti dalla ricompensa oltre che dall’innegabile avvenenza della figliola, provassero a conquistarla.

Al primo appello risposero circa in ventimila, dei quali nessuno riuscì nell’eroica impresa di farne un’eterosessuale nonché potenziale “sfornatrice” di nipotini miliardari. Immaginate la vita della “povera” ragazza ricca che si è vista tampinare da migliaia di cacciatori di dote. Roba da avvelenarti l’esistenza anche se sei bella, giovane, ricca e sposata con una donna di successo.

Gigi  Chao e Sean Eav

Gigi Chao e Sean Eav

Ma al padre queste “lievi” ingerenze nella vita privata della sua Gigi non preoccupano affatto. In fondo lui lo fa per il bene della ragazza, per renderla moglie e madre felice.

“Voglio un erede al quale lasciare il mio impero” ha commentato pochi giorni fa raddoppiando la posta in gioco e scatenando nuovamente migliaia di avidi corteggiatori.

Be’ volere un nipotino al quale lasciare le proprie sostanze può essere un’aspirazione legittima, salvo il fatto che il miliardario ha anche due figli maschi. C’è da chiedersi perché non possano fornirli loro i tanto agognati nipotini.

Saranno per caso omosessuali anche loro?

Non so voi amiche ma se Cecil Chao mette una taglia anche sull’eterosessualità dei suoi figli maschi, io mando il curriculum!

Seguici su facebook

SEGUICI SU FACEBOOK

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on January 27, 2014 by in Agrodolci and tagged , , , , , , , , , , .
%d bloggers like this: