Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Ci ha aspettato tutta l’estate, ma non è un corteggiatore fedele, è la bilancia!

Prima delle vacanze che si fa? Si lavora, è ovvio, ma soprattutto ci si mette a dieta.

Non è facile mettersi a dieta prima delle vacanze, perché tutti gli amici vi tormentano con inviti ad aperitivi pre-feriali: “Dobbiamo assolutamente vederci prima delle vacanze!”

E in genere, quegli amici sono gli stessi che non sentivate dall’inverno precedente quando si sono fatti sentire dicendo: “Dobbiamo assolutamente vederci prima di Natale!”dieta del rientro

Perché bisogna assolutamente vedersi prima di Natale o prima delle ferie? Dopo ci staremo tutti quanti sul culo?

Boh… Assurde tradizioni metropolitane, fatto sta che i cinque chili che vi eravate prefissate di perdere prima delle vacanze, sono diventati sei etti e mezzo.

Yogurt scremato a colazione che a ogni cucchiaiata vi si contraevano tutti i muscoli dal ribrezzo, a pranzo fettina di pollo anemico che trangugiavate per pietà, giusto per porre fine alle sue sofferenze e poi a cena tutte le calorie risparmiate venivano reintegrate da uno spritz e da una singola tartina – peraltro schifosa – al tonno e maionese.

Poi finalmente le ferie sono cominciate e alè, si mangia come se non esistesse il domani.

Ora siete rientrate e “lei”, dall’angolino di casa nel quale l’avete relegata, sogghigna mefistofelica. Ovviamente sto parlando della maledetta bilancia, che dal tappetino del bagno vi osserva beffarda. Per qualche giorno la eviterete, vi volterete dall’altra parte proponendovi di rimandare l’incontro dopo qualche giorno di dieta ferrea, ma ecco che gli amici del “Dobbiamo assolutamente vederci prima di Natale” e “Dobbiamo assolutamente vederci prima delle vacanze”, si rimanifestano con una terza variante: “Dobbiamo assolutamente vederci prima di rientrare al lavoro”.

E si ricomincia: verdure bollite di giorno e mojito e olive ascolane la sera.

Giunge infine il primo giorno di lavoro, vi infilate la gonna o il pantalone d’ordinanza e… non si abbottona!

L’appuntamento con la bilancia non può più essere rimandato.

Vi levate scarpe e abiti, avvicinate un piedino – che ora vi sembra pure lui in sovrappeso – e lo ritraete timorose. Meglio togliere anche mutande e reggiseno. I reggiseni, tra imbottitura e ferretto pesano un paio di etti abbondanti. Ormai più che una pesata di controllo sembra un numero di burlesque.

Ecco, siete salite.

L’ago ondeggia qua e là e voi trattenete il fiato, perché anche l’aria nei polmoni ha un suo peso.

No! Il mezzo chilo che avete perso prima delle ferie vi ha ritrovate, e si è anche portato appresso un paio di amichetti.

E va bene, avete messo su un po’ di peso, e allora? Vorrà dire che mentre – con tutta calma – li smaltirete, vi potrete consolare pensando ai vantaggi offerti dalla ciccia.

Un esempio su tutti? Le ragazze in carne tendono a invecchiare più lentamente, visto che il grassetto delle guanciotte rende la vita difficile alle rughe.

Tiè magre raggrinzite, beccatevi questa!

 

Tacchi e Taccheggi

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on September 4, 2014 by in Spirito di Patata.
%d bloggers like this: