Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Quello che le donne non rivelano agli uomini – il mistero del pedalino

Molti capi di abbigliamento nell’immaginario collettivo viaggiano in coppia. Un uomo elegante, per esempio, non veste giacca e pantaloni,  bensì giacca e cravatta. Per quanto riguarda l’intimo femminile non si possono citare le mutandine senza associarvi il reggiseno. Se si vuole evocare una donna vestita in maniera provocante alla minigonna si associano sempre i tacchi a spillo; anche se dopo il 1983 è altamente improbabile trovare una tizia con indosso sia la minigonna che i tacchi a spillo. I binomi dell’abbigliamento femminile nell’immaginario collettivo sono tutti piuttosto sexy, ma ci sono altri indumenti gemelli dei  quali le donne evitano di parlare.BR-calze-corte-bamboo-donna-lavender Avete presente gli stivali femminili? Immaginateli calzati su dei sensuali collant scuri, sotto un bell’abitino stretch o una gonnellina scozzese. Avete focalizzato? Bene, se siete donne già ne siete a conoscenza, ma se siete uomini sappiate che tra lo stivale e il collant si nasconde un indumento indispensabile e irrinunciabile: il calzino di cotone. Mi spiace, cari maschietti, afflosciare così la vostra libido, ma soltanto le spogliarelliste professioniste quando si sfilano gli stivali mostrano i bei piedini avvolti nelle calze a rete. Le donne che anziché denudarsi sul palco, si spogliano nel tepore delle proprie camerette o nel buio delle loro cabine armadio, non indossano gli stivali direttamente sui collant per svariati e validissimi motivi:

1)  senza calzino il piede stivalato congela;

2)  senza calzino, non appena la temperatura si alza di un paio di gradi, il piede stivalato si mette a sudare, talvolta emettendo odori sgradevoli, talvolta tingendosi del colore degli stivali stessi;

3)  senza calzino il piede stivalato sfrega direttamente contro il cuoio dello stivale rompendo i collant e procurandosi, nei casi più gravi, delle vesciche.

Quali calzini sono più adatti a fare da intercapedine tra gli stivali e i collant? In genere noi donne scegliamo i calzini in cotone o lana di colore nero, onde evitare di macchiarli immediatamente (vedi punto 2 del precedente elenco). Qui però si apre un’annosa questione: i calzini neri, pur essendo all’apparenza tutti identici in realtà offrono infinite varianti. Ci sono i fantasmini che coprono solo il piede, i garcon che arrivano sino alla caviglia, i parigini che superano il ginocchio, i calzini classici a metà polpaccio e quelli da arbitro che arrivano alla rotula. Free-Shipping-10pairs-Candy-Colors-100-Cotton-Womens-Fashion-Low-Cut-Ankle-Crew-Slipper-font-b (1)
E poi ci sono le varianti di tessuto: cotone a coste, lana pettinata, ciniglia e maglia rasata. Le donne in genere ne comprano un paio per tipo, e poi quando li mettono in lavatrice, per la legge del divorzio del calzino, scoprono di avere 6 differenti calzini sullo stendino e i loro legittimi consorti ancora nel cesto del bucato. Ecco che allora, all’obbrobrio del calzino nero, si aggiunge anche l’imbarazzo di ritrovarsi con indosso un calzino a coste che arriva a mezzo polpaccio e un fantasmino che a malapena copre il piede.

Insomma maschietti, quando la fortuna fa sì che voi conquistiate una donna con gli stivali, siate così discreti da non osservarla mentre se li sfila, sarà un aiuto sia per l’autostima della donzella, che per la vostra libido.

Tacchi e Taccheggi

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: