Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Stregata dall’amore (o da un annuncio immobiliare?)

Quando si cerca una casa, in vendita o in affitto, bisogna imparare a tradurre gli annunci immobiliari. Non importa quante lingue conosciate, l’unica lingua che conta negli annunci immobiliari è l’immobiliarese, un idioma che vive di sintassi e regole tutte sue.

Qualche esempio?

Vendesi alloggio nei pressi del centro = rassegnati a quindici fermate di metrò.

Alloggio panoramico = quinto piano senza ascensore.

Attico = soffiata così spiovente da farti diventare una campionessa di limbo.

Casa con particolari d’epoca = tetto, tubature e impianto elettrico sono da rifare.

Alloggio perfettamente ristrutturato e arredato = perfettamente ristrutturato e arredato nel 1983.

Se poi vi capita di incontrare un annuncio che recita:

“Antica costruzione su due piani , con cantina, soffitta e piccolo giardino di proprietà. Recentemente ristrutturata (…)”;

allora preparatevi a vivere un’avventura davvero fuori dal comune (e quando dico fuori dal comune intendo straordinaria, non dispersa chissà dove in una raminga frazione fuori dal centro abitato).

Per gli esperti di idioma immobiliarese un annuncio come quello testé citato sarebbe indecifrabile, salvo essere accompagnato da un prezzo. Se l’annuncio termina con una cifra almeno a cinque zeri, probabilmente c’è eventualità che il messaggio sia veritiero, se invece gli zeri sono solo tre o quattro, allora la casa è quasi certamente Stregata, e nella fattispecie Stregata dall’amore.

Questo è più o meno l’antefatto dell’ultimo romanzo di Valeria Angela Conti, scrittrice italianissima, che però ambienta le sue storie in Inghilterra e negli Stati Uniti, gli scenari privilegiati della letteratura Chick–Lit.

Stregata dall’amore, edito da Book Salad, narra le vicende di Mandy, una ragazza di New Orleans sulla soglia della trentina, che dopo la brusca conclusione di una storia d’amore (con relativa convivenza), si mette alla ricerca di una casa nella quale vivere. Mandy non ha particolari problemi economici, ma certo non può permettersi la villetta coloniale con giardino e immancabile staccionata bianca, che sogna sin da bambina. Stregata dall'amoreTra gli annunci di un giornale però, ecco apparire quasi per magia una casa principesca ceduta a un prezzo ridicolo. Sin dal momento della prima visita di Mandy alla casa dei suoi sogni, qualcosa (o qualcuno?) fa avvertire la sua presenza.

Un sinistro cigolio la fa rabbrividire, ma quale cigolio potrebbe dissuadere una donna dall’acquistare una casa perfetta? Una casa con la scala in legno, i bagni in marmo e una cucina talmente bella da poterla persino convincere a imparare a cucinare? Mandy, infatti, non resiste e acquista la casa incurante di tutti i piccoli e grandi segni che avrebbero dovuto dissuaderla. Non appena Mandy mette piede nella casa in qualità di proprietaria, l’antica dimora si mette a fremere di ancor più antichi ricordi e, ovviamente, sono ricordi d’amore.

La storia di Mandy e della sua casa è di per sé una storia d’amore: Mandy avrebbe potuto scappare ai primi segnali “ambigui” e invece – come in alcune relazioni coraggiose e un po’ malate – decide di perseverare, affrontando un rutilante turbinio di eventi inquietanti e molto divertenti. D’altronde l’amore deve sempre essere conquistato, anche quello di una grande e bella casa.

Tacchi e taccheggi amazzon

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: