Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Matrimonio al buio: dopo aver visto la sposa, lo sposo corre a suicidarsi

Avete mai provato l’ebbrezza di un appuntamento al buio? Magari eravate single da un po’ (felicemente e serenamente single), e una vostra premurosa amica vi ha combinato un uscita con quel suo tal collega che – a suo parere – sembra nato per piacervi. Ormai è successo, quindi tanto vale farsene una ragione. Vi vedrete per un aperitivo… e che sarà mai? Un’oretta di imbarazzo e poi potrete buttarvi la faccenda alle spalle e magari avere una buffa storia da raccontare alle amiche (escludendo ovviamente quella che ha organizzato il “combino”).

Come può essere un uomo che per uscire con una donna ha bisogno di affidarsi all’intermediazione di una collega?

Ovviamente brutto, ma brutto di una bruttezza inenarrabile e probabilmente anche antipatico. State per uscire con un essere che rappresenta la summa di tutte le sfighe!

Poi però, vi fermate a riflettere: in fondo anche voi state uscendo con un uomo procuratovi da un’intermediaria. Che la sfigata siate voi?

No, non siete poi così malaccio, e forse anche lui è solo vittima dell’esuberanza “accoppiatrice” della vostra comune conoscente. Ecco allora che iniziate i preparativi per la serata: scelta dell’abito, del trucco e dell’acconciatura.

Ora siete al massimo della vostra “fighitudine”; che si tratti di un figo o di uno sfigato, lo stenderete al primo sguardo.muppets-abito-sposa-miss-piggy-grande

Immaginate se invece il vostro cavaliere, non appena gli aprite la porta, atteggiasse il volto all’espressione dell’Urlo di Munch e si mettesse a scappare a gambe levate.

Che trauma! Che umiliazione! Per riprendervi vi ci vorrebbero settimane, forse mesi.

In fondo, però, si trattava solo di un appuntamento, pensate cosa sarebbe accaduto se si fosse trattato del vostro matrimonio.

Cose del genere, per quanto rare, possono succedere, specie in alcuni paesi come la Cina, dove i matrimonio combinati sono ancora piuttosto diffusi.

È accaduto nella città di Shiyan, dove i genitori del trentatreenne  Kang e quelli della trentenne Na, avevamo combinato il matrimonio senza far conoscere i due promessi sposi.

I giovani (giovani secondo i canoni europei) si sono visti per la prima volta all’altare e l’uomo, dopo aver dato un’occhiata alla sposina, è scappato via urlando, per poi andarsi a gettare nel primo fiume che ha incrociato nel corso della sua fuga disperata.

 “È troppo brutta” ha dichiarato il giovane dopo essere stato ripescato dai soccorritori, “ma trattandosi di una decisione dei miei genitori, ho creduto che l’unica soluzione fosse il suicidio”.

Quando si dice “amore al primo sguardo”!

pubblicità gennaio

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: