Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Gisele Bundchen – dal bikini al velo arabo senza passare dal via

Due donne velate escono dall’hotel Bristol di Parigi e prendono posto su di una bella vettura con autista. Checché se ne pensi del velo, la fantasia non può fare a meno di mettersi a galoppare: chi saranno le misteriose dame velate? Forse delle principesse stile mille e una notte? Magari due donne di una bellezza talmente sconvolgente da dover essere occultata agli occhi del mondo?Gisele Bundchen

Fantasie a parte, il velo che copre totalmente il volto delle donne arabe di stretta osservanza ha sempre destato molte perplessità nelle donne occidentali, specie in quelle che, come le modelle, hanno fatto della loro immagine la propria fonte di sussistenza. Eppure Gisele Bundchen, l’angelo più pagato del firmamento di Victoria’s Secret, la super modella da 50 milioni di dollari l’anno, ha deciso di vestire il velo come un’irreprensibile dama mussulmana. Non si è trattato però di una “conversione last minute” né di un gesto di solidarietà verso le sorelle arabe, bensì di una bieca mascherata per non far sapere al mondo di essere in procinto di rifarsi le redditizie bocce.

giselle-bundchen-burqaGisele, accompagnata dall’altrettanto velata sorella Rafaela, si è recata nella più importante clinica di mastoplastica francese, e probabilmente nessuno l’avrebbe scoperta se non fosse stato per il fatto che i paparazzi hanno riconosciuto il suo fedele autista e fatto 1 + 1 = 2 (ovvero 2 tette nuove).

Si potrebbe discutere per anni – e io nemmeno ci provo – sull’usanza del velo chiedendosi se esso garantisca o neghi la dignità femminile, quel che però pare evidente è che indossare un abito dal forte significato religioso, infrangendo anche una legge francese che vieta il “velo totale” dal 2010, soltanto per garantire la privacy del proprio decolté, abbia ben poco a che fare con la dignità.

Perché una modella, una donna che deve il suo reddito al proprio corpo, dovrebbe vergognarsi di fare un po’ di “manutenzione”? Forse la libertà di pensiero delle donne occidentali talvolta è più apparente che concreta.

***

Metti nella valigia delle vacanze un libro comico, con una punta d’acido e una spolverata di vizio: Tacchi e Taccheggi, il mio romanzo comico edito da Golem edizioni, è ora disponibile, oltre che in formato cartaceo anche in formato ebook, in promozione estiva a 2,99 €

vai alla trama

tacchi estate

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: