Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Donne da crociera – la seducente (ex) badante

Circa un mese fa ho preso parte a una crociera, durante la quale – tra un ballo di gruppo e l’altro – ho avuto modo di studiare le differenti tipologie di “crocieriste”. La crocierista che vi descriverò oggi è un personaggio controverso, che suscita nelle altre donne sentimenti pericolosamente in bilico tra la feroce invidia e la sentita pietà. x240-6F7Rispetto al passato oggi le crociere sono piuttosto economiche, soprattutto in rapporto ad altri generi di vacanza, e va da sé che se i prezzi scendono, anche il tipo di utenza cambia. Insomma, se negli anni ’80 le crociere erano un covo di ricconi, oggi chi vi partecipa è tutt’altro che vip. Nonostante i passeggeri non grondino denaro, le navi da crociera mantengono ancora alcune vestigia di ricchezza, tra le quali spiccano le boutique esclusive. Le navi da crociera, infatti, sono sempre munite di una manciata di negozi esclusivi; e quando dico esclusivi intendo con prezzi tali da escludere dalla possibilità di farvi acquisti almeno l’80% dei passeggeri. Durante le lunghe giornate di navigazione, colte dalla noia, può capitare di infilarsi in uno di quei negozi, e di trastullarsi per qualche minuto con foulard griffati che costano quanto l’intera crociera, o camicette il cui prezzo eguaglia una rata del nostro mutuo. Mentre la “crocierista media” guarda i cartellini del prezzo strabuzzando gli occhi spaventata, una giovane e bella donna arraffa a piene mani gli articoli più costosi e li paga senza battere ciglio. Verrebbe quasi da odiarla, anzi diciamo pure che in primis la detestiamo, salvo rincontrala nel pomeriggio, dopo l’ora della pennichella, che cammina lentamente (ma molto lentamente) sul ponte principale, con il braccio sinistro che regge una tracolla Chanelle, e il braccio destro che puntella un tremolante vecchietto. La Seducente (ex) badante ci appare splendida, con i capelli appena acconciati dal parrucchiere di bordo e l’abito fresco di boutique, ma quando la vediamo traballare sui suoi costosissimi tacchi, nel tentativo di mantenere in posizione eretta l’anziano marito (e nella speranza di preservare l’integrità dei suoi femori), be’, diciamo che invidiarla risulta improvvisamente impossibile.

Altre donne da crociera:

La ludopatica

La centenaria imbaccucata

La centometrista del divertimento

Le matriarche del tavolo 6

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on November 23, 2015 by in Spirito di Patata, Uncategorized and tagged , , .
%d bloggers like this: