Patataridens

Il blog della comicità al femminile

L’acqua fa bene: cronaca di una settimana sfigata (prima parte)

Questo blog nasce per parlare di comicità al femminile: spettacoli, libri, artiste della risata, notizie – quasi sempre irrilevanti – raccontate con piglio ironico. Come è già accaduto altre volte, finisco però per uscire dal seminato, raccontando alcune mie piccole disavventure che, viste da una certa distanza, possono far ridere o quantomeno sorridere. Be’, per ridere della mia ultima settimana temo che dovrete allontanarvi di un bel po’, forse vi toccherà persino farvi un paio di fermate d’autobus. Non che mi sia successo nulla di davvero grave, ma ogni giorno è stato contraddistinto da una differente sfumatura di sfiga.  La iella inizia a corrodere dalle fondamenta e, infatti, il primo manrovescio del fato arriva dalla cantina che, a causa di un tubo condominiale rotto, ha dovuto essere sgomberata d’urgenza, ovviamente a caro prezzo. FULMINEIl giorno seguente, piena di energia e di entusiasmo, decido di dedicarmi alla scrittura (sto terminando la stesura del mio quarto romanzo) e preparo il mio studio, ovvero sparecchio il tavolo della cucina, apro il pc portatile e preparo un bel caffè all’americana, di quelli che fanno molto Sex and the city, ma che poi ti permettono di dormire. Tutto molto promettente, salvo che il mio litro di caffè si rovescia sul PC che muore all’istante emettendo un “anatresco” suqek.  Il computer aveva i suoi anni e stavo già meditando di cambiarlo, ma non pensavo certo di affogarci tutti i miei documenti: romanzi (per fortuna salvati altrove), articoli di questo e altri blog, racconti, copioni, comunicati stampa  e appunti assortiti. Il giorno seguente  (e siamo solo a mercoledì) mi reco al Circolo dei Lettori, dove sono stata invitata dal mio editore in qualità non di scrittrice bensì di attrice, per leggere alcuni brani di un libro appena uscito. Serata magnifica, pubblico felice e prodigo di applausi e complimenti, morale che pian piano riprende quota. Torno a casa a piedi e sono avvinta dalla bellezza della notte torinese, che mi accarezza con un fresco venticello, ristorandomi dalla calura della giornata. Sullo sfondo, dietro le sagome dei palazzi settecenteschi del centro storico, baluginano alcuni fulmini. Il quadro è molto pittoresco, ma è meglio tenersi pronti con l’ombrello. Poi è un attimo: Giove Pluvio apre i rubinetti e giù una’epica sciacquata. L’ombrello serve a poco con l’acqua che  arriva dall’alto, ma anche di lato – le macchine che sfrecciano tra nubi di schizzi come se fossero motoscafi, e dal basso – tombini trasformati in geyser. Giungo a casa zuppa come un grosso e biondo pulcinone. (continua)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: