Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Amore spogliati, ti porto al ristorante

Oggi è il mio compleanno (tanti auguri a me!) e mi trovo davanti a un piacevolissimo dilemma: decidere dove andare a cenare e cosa indossare. In realtà solo la scelta del ristorante è un dilemma piacevole, perché il decidere cosa indossare per un’occasione speciale è una cosa che mi annoia molto. Ci sono persone che adorano curare il loro outfit e altre che se ne fregano; io però non ho né la pazienza di esplorare i meandri dell’armadio, né le palle di infilare la prima roba che mi capita a tiro, infischiandomene di cosa penserà la gente. Una soluzione a tutto questo però c’è, ed è un ristorante dove i vestiti non contano, anzi, sono addirittura proibiti. the-bunyadi-1310x870-1300x867Qualche giorno fa ha infatti aperto il primo ristorante naturista d’Italia. Sì, avete capito bene, si tratta di un ristorante dove si può – anzi si deve – cenare nudi. Si tratta de’ “L’Italoamericano” locale milanese che, una volta alla settimana, ospiterà cene nudiste. In un tale ristorante la scelta dell’abito diventa del tutto superflua; ma come funziona? Devo partire nuda da casa? Cosa assai sconveniente! Oppure indossare un accappatoio che poi lascerò al guardaroba? Magari potrei spogliarmi in loco. Ma ce l’avranno uno spogliatoio? Perché va bene mangiare il vitel tonné nuda, ma a sfilarmi i calzini in pubblico mi vergogno. E le scarpe? Dovrei poggiare i piedi nudi sul pavimento, esponendomi a tutti i rischi igienici che la cosa comporta? E poi, se tutti i clienti arrivano con le scarpe e se le tolgono, quel locale non rischierà di essere inondato dalla puzza di piedi? Non per dubitare dell’igiene degli altri avventori, ma siamo a luglio, e in questa stagione i piedi non profumano certo di erbe alpine! Be’ forse per ovviare al problema il locale avrà provveduto a installare un buon condizionatore che, si sa, è il migliore amico delle tette, visto che l’aria fredda le rende turgide e aggressivamente puntute. Va anche detto che se l’aria fresca galvanizza le poppe, certo non rende un analogo servizio ai gioielli maschili, che col freddo tendono a zipparsi in maniera imbarazzante.

Queste vane elucubrazioni mi portano a due conclusioni:

1 – non sono pronta per il naturismo, almeno non per quello da ristorante;

2 – stasera festeggerò chiamando un paio di amiche e il pronto-pizza.

Advertisements

3 comments on “Amore spogliati, ti porto al ristorante

  1. darionature
    February 13, 2017

    Dubito che in Italia possa prendere piede, comunque da provare!

    • Desy
      February 13, 2017

      Senza contare che il problema delle patacche di sugo sulla camicia sarebbe risolto alla radice.

      • darionature
        February 13, 2017

        Decisamente, per le donne una svolta nelle faccende di casa!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: