Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Manuale di autodifesa per uomini ingenui: la profumiera last minute

A grande richiesta – o almeno a grande richiesta per un piccolo blog – torno a parlare delle profumiere, ovvero quelle donne che te la sventagliano sotto il naso come un mazzo di carte, e poi ti lasciano tra le mani il due di picche.

Esistono profumiere di vario genere e pericolosità, ma fondamentalmente possiamo dividerle in due macro-categorie: le profumiere junior che intortano le loro vittime per accrescere la propria autostima; e le profumiere senior che di autostima ne hanno sin troppa, e la utilizzano per ottenere vantaggi concreti. Se il primo tipo di profumiera vi estorcerà solo qualche attenzione, la profumiera senior, se non starete in guardia, potrebbe carpirvi molto di più.

Una delle profumiere più pericolose che io abbia mai avuto modo di osservare è la profumiera last minute.

Questo tipo di profumiera si manifesta verso la terza settimana di luglio inondandovi di moine, messaggi ambigui e nuvole di feromoni.

Il suo obiettivo è quello di farvi camminare in equilibrio sull’elastico delle sue mutandine, facendovi sentire a un passo (direi a un pelo, ma sarebbe volgare) dall’obiettivo finale.

Quando sarete ormai storditi dai suoi fragranti effluvi, la profumiera last minute sferrerà l’attacco finale: “Non ho ancora organizzato niente per le vacanze, che ne diresti di andarci insieme? Nulla di che, giusto una settimana al mare… Magari potremmo affittare un bungalow!

Dal di fuori a chiunque sarebbe chiarissimo che la profumiera sta tentando di farsi scortare, se non scorrazzare, se non addirittura offrire l’intera vacanza; ma la vittima della profumiera, obnubilata dai feromoni, non è in grado di fare 2 + 2, anzi 2 + 1, perché è così che andrà a finire.

La vittima metterà a disposizione la sua auto e prenoterà il bungalow con la cavalleresca formula “pago io poi me li ridai”, ma pochi giorni prima della partenza, se non il giorno stesso, la profumiera annuncerà: “Viene anche una mia amica, non ti dispiace vero? Tanto nel bungalow c’è posto. Io e lei possiamo sistemarci nel matrimoniale e tu nel letto a castello dei marmocchi. Staremo comodissimi!”. E se la vittima si farà appena sfuggire un gesto di disappunto, la profumiera aggiungerà con voce tra il languido e il lacrimevole: “Scusami, ma proprio non ho potuto dirle di no! È stata appena lasciata, capisci? Ma certo che capisci! Tu sei un ragazzo sensibile, il più sensibile che io conosca! Ah… (sospiro) cosa darei per avere un fidanzato come te!

Be’, in fondo, penserete voi, andare in vacanza con due donne non è poi la peggiore delle tragedie.

E invece lo è, perché l’amica della profumiera, generalmente rientra in una di queste due categorie:

  • Scorbutica, arrabbiata con il genere maschile e sempre appiccicata alle chiappe della sua amica, verso la quale nutre uno spiccato senso di protezione.
  • Frignona, poco avvenente e, dopo qualche giorno, invaghita di voi.

In questo secondo caso la profumiera avrà buon gioco di respingere ogni vostra avance: “No tesoro, proprio non possiamo. La mia amica si è presa una cotta per te e io non faccio certe carognate alle amiche…. Tra l’altro, già che sei in piedi, mi spalmeresti la crema solare? Ah… è finita? Faresti un salto a comprarmela, tesorino?”

Buone vacanze a tutti, ci “rileggiamo” tra qualche settimana!

…e se siete a corto di letture estive, permettetemi di segnalarvi i mie due romanzi, entrambi di impronta umoristica:  Dove Scappi? (Golem edizioni 2016) e Tacchi e Taccheggi (Golem edizioni 2014)

Advertisements

One comment on “Manuale di autodifesa per uomini ingenui: la profumiera last minute

  1. darionature
    April 26, 2017

    La profumiera è anche un’amica a cui

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: