Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Le amiche con cui NON andare in ferie – l’aspirante iettatrice

Siete donne single e state cercando un’amica con cui trascorrere le vacanze?

Buon per voi, ma badate a non incappare in una sabotatrice.

Come ho spesso ripetuto esistono donne che se la tirano e donne che la tirano,ed entrambe queste tipologie femminili sono sconsigliabili come compagne di viaggio; esiste tuttavia una terzo modello di viaggiatrice ancora più devastante: quella che “ve la tira”.

Cos’è che vi tira?

La rogna, la sfiga, la malasuerte o comunque vogliate chiamarla.

Non credo agli iettatori, e nemmeno sostengo la teoria che chi è molto pessimista attiri la sfortuna; l’amica che “ve la tira” non ha poteri extrasensoriali o paranormali, ma è comunque in grado di rovinarvi le vacanze con le sue fosche profezie.

Dovete prendere il treno?

Lei paventerà lo sciopero.

Lo sciopero non è stato annunciato?

Il treno arriverà in ritardo.

Il treno è puntuale?

Per quanto rari, esistono pur sempre gli incidenti ferroviari.

Quando sarete giunte a destinazione senza intoppi, le profezie proseguiranno implacabili: l’albergo potrebbe aver fatto confusione con le prenotazioni, oppure i NAS  averlo chiuso per la presenza di pulci nei letti, blatte in cucina e piranha nelle tubature; non vi resterà che dormire in spiaggia, sempre che non sia già stata devastata da uno tsunami (fenomeno comunissimo a Jesolo, dove avete scelto di villeggiare).

cornetti

Anche se tutto dovesse filar liscio, la vostra amica continuerà a vedere il bicchiere mezzo vuoto, anzi, vedrà soltanto una po’ di cocci sul pavimento, perché il bicchiere di cui sopra si sarà rotto, come del resto le vostre scatole.

Quando la implorerete di darsi una calmata, vi risponderà di essere irrimediabilmente sfigata, e che se nulla è ancora accaduto prima o poi accadrà.

Ma davvero qualcosa potrebbe accadere?

Certo che sì!

A furia di ipotizzare tragedie a raffica, almeno una delle profezie si avvererà, ma non sarà iattura, bensì statistica!

“Cosa ti dicevo?” piagnucolerà, “capitano tutte a me, ecco perché nessuno mi vuole, attiro le disgrazie, anzi, sai che ti dico? Dovresti lasciarmi sola come il resto del mondo, altrimenti verrai contagiata anche tu dalla mia sfiga”.

Se siete persone buone l’istinto vi spingerà a consolarla, ma se siete persone furbe (e ve lo auguro) ve la darete a gambe, proprio come vi ha cortesemente suggerito.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on July 19, 2018 by in Spirito di Patata, Uncategorized and tagged , , , , .
%d bloggers like this: