Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Bagnanti e rientranti: come le donne affrontano il ritorno dalle vacanze – 2/2018

Ci sono donne che affrontano il rientro dalle vacanze con stile e dignità, e ce ne sono altre che la dignità l’hanno scordata in spiaggia, e a fine stagione il bagnino l’ha ritirata e chiusa nella rimessa insieme agli ombrelloni.

Su Patataridens sono apparse diverse tipologie di “rientranti”, l’ultima, la settimana scorsa, era la Raddoppiata, colei che parte in splendida forma e torna rotolando, con parecchi chili in più.

Prima della Raddoppiata ci sono state:

  • La Caimana: amante dell’abbronzatura estrema, che rientra in città con il colorito di Carlo Conti e la pelle che si stacca a lembi come quella di un rettile che fa la muta.
  • La Tumefatta: una over 35 che per dimostrare di essere ancora giovane si devasta d’alcol e ore piccole, rientrando in città sui gomiti.
  • La Nostalgica: colei che non si arrende alla fine delle vacanze e, ritornata in città, continua a ciabattare in infradito e maxi T-shirt.

Vi riconoscete in una delle già descritte rientranti?

No?                                            

E allora eccovene altre due, le ultime della  stagione.

16361-tempesta-rd

La Scontrosa

Che siano finite le vacanze alla scontrosa non va proprio giù, è arrabbiata, astiosa e con i nervi a fior di pelle.

Potete osservarla mentre trascina il trolley verso casa, fulminando i passanti con sguardo torvo, quasi fosse colpa loro se l’estate volge al termine.

La scontrosa riprende le sue attività quotidiane con l’espressione di un serial killer tatuata sul volto, ai colleghi che la salutano risponde con un grugnito, dopodiché si mette alla scrivania e incomincia a pestare i tasti del pc con inaudita ferocia, proseguendo a sbuffare e digrignare i denti per le otto ore successive.

Non provate a interagire: lei odia la quotidianità e voi, che vi piaccia o meno, ne fate parte al pari del PC lento, della metro sempre in ritardo e del distributore di caffè che le ha mangiato le monetine.

Anche se la scontrosa può fare paura non dovete temere: si addolcirà in prossimità del weekend, salvo possibili ricadute il lunedì successivo.

medicine_seychelles

La superstite

La superstite torna dalle vacanze smagrita ed emaciata, con gli occhi assenti di chi ha vissuto un’esperienza traumatica.

Non è scampata a un uragano, uno tsunami né a un virus tropicale… non avrebbe potuto, visto che è andata in vacanza a Jesolo.

Il problema è che il suo sistema immunitario si disattiva il giorno della partenza per le vacanze: durante il viaggio inizierà a tossicchiare, giunta a destinazione le verrà la febbre, e dopo giorni di antibiotici, quando stufa di ingurgitare brodini si concederà una cena come si deve, si beccherà un’intossicazione alimentare.

L’ultimo giorno di vacanza la superstite si trascinerà eroicamente in spiaggia perché, in fondo, che altro potrebbe capitarle?

Purtroppo ancora molte cose, nell’ordine un’insolazione, la puntura di una zanzara tigre e l’incontro ravvicinato con una medusa.

Avete capito che tipo di rientrante siete?

Ps: potreste anche essere una di quelle rare rientranti che tornano in città serene e appagate, con tanti begli aneddoti da raccontare.

Ve lo auguro di cuore!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on September 20, 2018 by in Spirito di Patata, Uncategorized and tagged , , , , , .
%d bloggers like this: