Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Curvy o cicciottelle? – Modelle di Calvin Klein prese di mira dai cyber bulli

Formosa, paffuta, florida, morbida, in carne o, la novità degli ultimi anni, “curvy”.

Il repertorio degli aggettivi per definire le donne in sovrappeso si estende ogni giorno di più, e non è solo una questione di galanteria, bensì di fifa blu da “politicamente scorretto”, la stessa che ha trovato mille sinonimi per definire etnie, malattie e altri argomenti delicati, rendendoli spesso più imbarazzanti.

La moda si fa “inclusiva”, scrivono i rotocalchi, e dà spazio anche a modelli di bellezza non convenzionali, come le donne “curvy”.

Bellezze non convenzionali?

Uscite, fatevi un giro per negozi, passeggiate al parco o salite sul tram, e guardatevi intorno: siete ancora convinti che le donne “convenzionali” siano quelle con la taglia 38?

2d3f80a088b376eb5b1507e9d5db6881Proporre come modelli estetici donne eccessivamente grasse può essere sbagliato (e pericoloso) quanto suggerire quelle a un passo dalla denutrizione, ciò premesso la moda non sarà mai “inclusiva” finché le donne “curvy” saranno definite tali, ovvero sino a quando si preciserà che sono belle anche se hanno qualche chilo di troppo.

Inoltre “di troppo” rispetto a cosa?

Alla taglia 38?

Allora, anche una rachitica taglia 40 può essere definita “curvy”!

Ultimamente i grandi stilisti stanno scegliendo un approccio più moderato alle taglie abbondanti, scegliendo modelle piuttosto in carne  ma dall’aspetto sano, e mostrandole con toni meno sensazionalistici rispetto a qualche anno fa.

Per una donna dovrebbe essere rassicurante – oltre che invogliante – vedere un completino intimo indossato da una ragazza con la taglia 46; in quanto agli uomini, be’ , visto che quella lingerie non saranno loro a indossarla, sarebbe saggio se si astenessero dal fare commenti, non vi pare?

Una recente campagna pubblicitaria di Calvin Klein ha invece dimostrato che non sono soltanto gli stilisti a inneggiare a una innaturale magrezza, bensì anche le persone comuni, o almeno una porzione di esse, che mi auguro essere esigua.

Giorni fa, il portale di e-commerce Zalando ha pubblicato sulla sua pagina facebook le foto di alcune donne paffutelle con indosso la biancheria di Calvin Klein, e i commenti poco lusinghieri, provenienti sia da uomini che da donne, sono fioccati.

49650803_2434620816567167_7325318812138471424_o-k4db-u3090783897350pmh-656x492@corriere-web-sezioniUomini che vi nascondete dietro al PC o allo smarphone, lasciandovi andare a commenti da scuole medie inferiori: nella vita vi siete sempre accompagnati a donne dal fisico statuario? No, vero? E allora non sputate nel piatto dove non mangerete mai!

Donne che da ragazzine siete state prese in giro perché troppo grasse, magre o basse, e che ora placate le vostre insicurezze col “filtro bellezza” di cui è provvista la fotocamera del vostro cellulare: vergognatevi!

E infine mi rivolgo a te, Marco Bianchi (sì, nome e cognome, denunciami!); tu che hai reso i miei anni delle scuole media un inferno, tu che mi hai spinto a indossare maglioni lunghi e T-shirt di due taglie più grandi, tu che  diciamocelo – eri un grande stronzo, sai che ti dico?

Scusami! Ti avevo giudicato troppo severamente.

In fondo tu mi prendevi in giro faccia a faccia, assumendoti la responsabilità delle tue azioni, e rischiando di prenderti un manrovescio sul muso (ricordi il tubetto di tempera gialla che ti spremetti in faccia?). I bulli di oggi, invece, prendono in giro trippe e cosciotti, codardamente rintanati nelle loro case, senza rischiare le sberle che tanto si meriterebbero.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on January 24, 2019 by in Patatendenze, Uncategorized and tagged , , , , , .
%d bloggers like this: