Patataridens

Il blog della comicità al femminile

La verità è che non sei distante abbastanza: la rivincita del romanzo chick-lit

Una volta adoravo la chick-lit, ne divoravo volumi su volumi, li leggevo sull’autobus e ridevo, oh quanto ridevo! Poi però la magia si è interrotta, le situazioni si ripetevano di libro in libro, e la comicità arretrava lasciando al romanticismo la possibilità di, imperversare lungo tutta la trama, sino a renderla scontata e stucchevole.

Il problema della ripetitività affligge tutta la letteratura di genere; persino i generi più consolidati e amati dai lettori, come per esempio il giallo, dovendo seguire degli schemi ricorrenti talvolta finiscono per essere ripetitivi. Gli ingredienti del giallo classico sono sempre i medesimi: un  delitto irrisolto (meglio se un omicidio). un ispettore ( o detective o ficcanaso d’altro genere) e un colpevole da trovare e punire. È grazie ad ambientazioni originali e a personaggi vividi, che un romanzo giallo può diventare unico e godibile.

Ma si stava parlando di chick-lit, giusto?

Anche i romanzi di genere chick-lit si muovono attorno a dei punti fermi: il protagonista è sempre una donna con grandi potenzialità, che sta vivendo un momento di impasse sia sentimentale che lavorativa. Salvo rari casi, la protagonista si rivolge al lettore in prima persona, raccontando con piglio autoironico la sua rocambolesca scalata al successo amoroso e professionale.

Nella chick-lit, dunque, come del resto nel giallo e in altri generi letterari, la buona riuscita di una storia sta nella bravura dell’autore nel creare variazioni sul tema.

Tutto questo lungo preambolo(ne) per segnalare, a coloro che fossero ancora svegli, un romanzo chick-lit che risponde alle esigenze di freschezza e originalità sopra descritte.

Si tratta di “La verità è che non sei distante abbastanza”, un romanzo scritto da Chiara Parenti durante il lockdown della primavera 2020.

Vi ricordate il lockdown?

Che domanda stupida, certo che ve lo ricordate! Come dimenticare un periodo tanto difficile e bizzarro, sia dal punto di vista lavorativo che emotivo?

Per settimane siamo rimasti asserragliati in casa in totale solitudine o in compagnia dei nostri cari, scoprendo talvolta che il considerarli cari era dipeso, sino a quel momento, dal fatto di trascorrere con loro un tempo limitato.

Se però alla normale e quotidiana sopportazione dei summenzionati cari, intervengono altre variabili, allora la convivenza può diventare un’esperienza assolutamente hardcore.

Elena è una promettente organizzatrice di eventi, fidanzata da quattro anni con Lorenzo. La sua vita scorre frenetica e felice, sino a quando Lorenzo le comunica di averla tradita con una collega. I due  vivono insieme, e la soluzione più ovvia per entrambi è interrompere quanto prima la convivenza; peccato che nel frattempo sia scattato il lockdown!

Elena deve quindi affrontare la convivenza forzata con chi le ha messo le corna e, come se ciò non bastasse, la brusca interruzione della sua carriera di organizzatrice di eventi. Sinora abbiamo due degli elementi tipici della chick-lit: l’impasse amorosa e quella lavorativa.

51+uf3F6fCL

Solitamente a questo punto la protagonista di un romanzo chick-lit incappa in un nuovo amore e in nuove opportunità lavorative, ma come riuscirci rimanendo chiusa in casa e, per di più, in balia di un ex fidanzato fedifrago?

La verità è che non sei distante abbastanza” è un romanzo inaspettato, fresco e originale, che vi regalerà qualche ora di autentico divertimento, aiutandovi a prendere la giusta distanza –  il tema della distanza in questo 2020 è inesorabilmente ricorrente! – dal brutto periodo che abbiamo vissuto e che, ahimè, stiamo ancora vivendo.

Consigliatissimo!

…e l’ebook costa solo 0,99 centesimi!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: