Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Capodanno 2020: cose che non potremo fare, ma non rimpiangeremo!

Avete sentito?

No?

Ascoltate con attenzione!

Ora sentite?

Non vi preoccupate, quest’anno non dovrete chiedere a Babbo Natale un bell’apparecchio acustico; se non avete sentito niente è perché, in effetti, non c’è nulla da sentire.

Questo dicembre nessuno si vanta di ciò che farà a Capodanno, nessuno si lamenta di ciò che non farà perché non è ancora stato invitato ad alcuna festa e, soprattutto, nessuno cerca di intrufolarsi nei vostri progetti (che magari neppure avete) disdicendo poi all’ultimo momento millantando un raffreddore, per partecipare a una festa più allettante.

Sì mie signore e signorine, quest’anno niente veglione ma sarà una rinuncia a fin di bene, e poi, a ben pensarci, la faccenda presenta anche dei lati positivi.

Se vi state chiedendo quali lati positivi possano esserci nel  trascorrere il Capodanno a casa propria, con i soli conviventi, tornate con la memoria ai Capodanni passati.

Cercate di focalizzare la vostra immagine al veglione dello scorso anno, poi a quello precedente e, ancora, a quello di cinque e dieci anni prima.

Cosa avete visto?

Eravate eleganti, disinvolte, snelle e ballavate attorniate da amiche bellissime (ma non belle quanto voi!) e uomini affascinanti?

No care, questo non è mai successo!

Questa è soltanto la proiezione di come ogni dicembre speriamo che possa essere l’ultimo dell’anno.

Ora cerchiamo di essere obiettive: siamo in un locale affollato, sudate come cammelli, il trucco è già slavato, le scarpe col tacco ci fanno male, la messa in piega è crollata miseramente come le nostre aspettative e le amiche sono messe male quanto noi. Be’ non proprio quanto noi, perché noi donne in certe occasioni riusciamo a sentirci più cesse di tutte le altre. Riusciremmo a sentirci le più cesse persino in uno showroom di tazze del gabinetto! Va be’, cesse o meno, tanto la fauna maschile è deprimente; allora tanto vale stordirsi con qualche cocktail, costoso e annacquato, e sperare che l’alba arrivi presto (ce ne andremmo a casa  molto prima, ma rientrare presto a Capodanno sarebbe la prova provata che non ci stiamo divertendo e che siamo delle gran sfigate).

Bene amiche mie, quest’anno, a causa delle restrizioni anti pandemiche, non dovremo sottoporci a questo supplizio!

Questo Capodanno:

  • non compreremo scarpe carine ma da due soldi (inutile spendere molto, per metterle una volta sola…) che ci faranno venire le vesciche ai piedi.
  • Non scopriremo che il vestito da sera comprato durante il Black Friday dopo le abbuffate natalizie ci va stretto.
  • Non indosseremo mutandine rosse che tanto non vedrà nessuno a parte il nostro cesto dei panni sporchi, e che ci faranno venire la candida essendo rigorosamente sintetiche.
  • non telefoneremo a decine di ristoranti scoprendo che i migliori hanno chiuso le prenotazioni  del cenone a giugno.
  • Non ci ritroveremo a mangiare cotechino precotto e lenticchie in scatola a casa di qualche amica, sempre che non ci abbiano incastrate e si ceni a casa nostra (il che significa incominciare l’anno con una montagna di piatti da lavare).
  • Non ci metteremo in coda, al freddo e al gelo,  davanti a qualche discoteca, con le nostre scarpe killer e il vestito da sera che, oltre a starci stretto, non ripara dai rigori invernali, per poi scoprire che :
    • non ci lasceranno entrare.
    • ci lasceranno entrare,  il che sarà anche peggio perché passeremo da una temperatura sottozero al clima del Cairo in piena estate, buscandoci un malanno. Il tutto per ritrovarci nella situazione di festa sgangherata già descritta qualche riga più in su e, soprattutto, già vissuta gli anni scorsi.

E allora, amiche care, facciamocene una ragione: quest’anno niente Capodanno! “Bisogna fare dei sacrifici”, diremo a chi si lamenta per i mancati festeggiamenti ma dentro di noi sapremo che, in fondo, non sarà poi una gran rinuncia.

2 comments on “Capodanno 2020: cose che non potremo fare, ma non rimpiangeremo!

  1. Anna Maria de Majo
    December 18, 2020

    Grandiosa!!!
    Infatti io le uniche feste che rimpiango sono quelle della vigilia di tanti anni fa ( forse perché eravamo ragazzi) a casa dei nonni in almeno 20 persone e poi a giocare a tombola ed al mercante in fiera!

    • Desy
      December 20, 2020

      Divertente il mercante in fiera ❤

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

<span>%d</span> bloggers like this: