Patataridens

Il blog della comicità al femminile

Sesso, amore e croccantini – un romanzo spassoso, per gattari e non

Sentite quest’odore?

No? Siete gentili, ma permettetemi di non credervi.

Vi assicuro di averle provate tutte: aceto, candeggina, napal… Niente da fare, dovrò abituarmi a convivere con quest’odore di…

Facciamo un passo indietro.

Come recito in un mio vecchio monologo di cabaret e ribadisco nel mio secondo romanzo, “Esistono due tipi di single: le single per scelta e le single per scelta altrui. Le single per scelta sono donne forti, volitive, che bastano a se stesse. In una parola, la single per scelta se la tira. La single per scelta altrui, invece, la tira, e mai che un colpo vada a segno.

Ma questo discorso non vale soltanto per le single, esistono infatti anche due tipi di gattare: le gattare per scelta e le gattare per scelta altrui e io, purtroppo, rientro nella seconda categoria.

La mia vita domestica scorreva senza grossi imprevisti: una pianta lasciata la mattina sul davanzale la sera aveva lo stesso numero di foglie (salvo non essere riuscita a produrne una nuova nel frattempo), il pavimento, pulito o sporco che fosse, rimaneva tale e il vestito abbandonato sulla sedia manteneva inalterata ogni sua piegolina.20141209_223242

Poi un giorno il mio compagno disse: “un’amica, di un’amica, di un amico deve dare via due gatti, possiamo prenderli noi? Dai, dai… Non ho mai avuto degli animaletti in casa, neanche da piccolo!”

E così sono arrivati gli “animaletti”, due gattoni a pelo lungo dalle dimensioni inquietanti (sei chili Bovary, sette Cagliostro).

Da quel momento la mia vita emotiva è migliorata, ma quella domestica è precipitata. Bovary – gatta bulimica – perde pelo a ciuffi, scassina il sacco dei croccantini con l’abilità di Eva Kent e mi sveglia nottetempo quando ritiene di avere fame (ovvero a intervalli di mezz’ora).

Cagliostro miagola a migliaia di decibel, si fa le unghie su tutto ciò che incontra (umani inclusi) ed è un impenitente pisciatore seriale.

Il veterinario ci ha detto che hanno un carattere difficile per il fatto di essere stati sballottati da un padrone all’altro, e ha aggiunto che se avessimo una casa più grande sarebbero più sereni.

Gli ho risposto che anch’io sarei più serena con una casa più grande, ma che comunque non avevo intenzione di accendere un ulteriore mutuo per convincere Cagliostro a non spisciacchiare in giro. E siamo certi che con una casa più grande la smetterebbe? Non è che gli offriremmo semplicemente una superficie più ampia da irrigare? Insomma, anziché cambiare casa, ho optato per cambiare veterinario..

Sesso, amore e croccantini

sesso_amore_e_croccantiniMa torniamo alle gattare, per scelta o scelta altrui: la protagonista del divertentissimo libro del quale avevo intenzione di parlarvi, prima di perdermi in una lunga e sterile dissertazione sui miei gatti, è un’autentica gattara per scelta. Il romanzo, scritto da Flavia Borelli ed edito da Fazi Editore è irresistibile sin dal titolo: Sesso, amore e croccantini. La protagonista della vicenda è una single, non più di primissimo pelo, che decide di adottare una micia trovatella, contravvenendo a un preciso diktat materno che vieta di tenere animali in case sprovviste di giardino.

Per la protagonista prendere con sé la gattina è una sorta di rito di passaggio, un atto di ribellione, un tardivo taglio del cordone ombelicale.

Se da un lato la gattina funge da cesura tra la neo gattara e la sua famiglia, dall’altro ne rafforza il legame assumendo il nome di Micioara (“Micio” dalla parola italiana micio e  “ara” dal suffisso rumeno che la nonna della protagonista era solita utilizzare per comporre i vezzeggiativi).

Il titolo del romanzo, oltre ai croccantini, promette amore e sesso che troverete nelle accezioni sia feline che umane, sempre pervaso da tanta ironia e, nel caso dei gatti, da dettagli che sfiorano il pulp: grida, morsi e spruzzi di… di quella cosa del cui odore mi lamentavo nel primo paragrafo di questo articolo!

Sesso, amore e croccantini è un libro divertente, ironico e intelligente che divertirà gattari, cagnari, cricetari e persino i rompiscatole allergici a qualunque tipo di peli (inclusi quelli di bradipi, donne e mammut).

Un’altra caratteristica del romanzo che mi preme di segnalarvi è l’assoluta mancanza di leziosità (ghiri ghiri – gne gne – frou frou!) che in genere aleggia e imperversa nella narrativa “felina”, in special modo inglese.

Sesso, amore e croccantini è un libro per chiunque sappia apprezzare una storia ben scritta e abbia voglia di farsi due risate: questo non è un romanzo per zitelle!

1441645556690489-Andrea-Levine

PS: informo i lettori di Torino che Flavia Borelli presenterà Sesso, amore e croccantini giovedì 27 aprile alle h. 19,00 allo Speed Book Date del MiaGola Caffè – via Amendola 6D, al quale prenderanno parte altre sei autrici (una delle quali sarò io) con i rispettivi romanzi e una mezza dozzina di gatti.

Qui trovate l’elenco delle scrittrici presenti, i titoli delle loro opere e altri utili (e inutili) dettagli.

Passate a trovarci!

Advertisements

One comment on “Sesso, amore e croccantini – un romanzo spassoso, per gattari e non

  1. Pingback: Sesso, amore e croccantini – un romanzo spassoso, per gattari e non | più rospi che principi

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: